• The MFC Group

Report: il mercato europeo è tornato in piedi

Il mercato delle startup sta vivendo un momento in tutto il mondo, ma poche regioni possono tenere una fiamma in Europa quando si tratta di investimenti in capitale di rischio quest'anno.


L'ultimo rapporto pubblicato da TheVentureCity, un team di investitori di operatori che investono a livello internazionale in società di software, evidenzia l'attività di venture capital negli Stati Uniti, in Europa e in America Latina e cosa significa per investitori e fondatori.

scyther5 | Getty Images


In un boom di mercato che TechCrunch descrive come "corsa in avanti, piede sull'acceleratore, dito medio fuori dal finestrino, capelli in fiamme", il secondo trimestre è stato "il più pazzo di sempre" per i mercati.




Rispetto al secondo trimestre "poco brillante" del 2020, i finanziamenti di venture capital globali hanno raggiunto il massimo storico nella prima metà del 2021, con 288 miliardi di dollari investiti. L'Europa, un mercato tradizionalmente più conservatore, ha raggiunto un nuovo massimo di finanziamento trimestrale di 30,6 miliardi di dollari e il valore dell'operazione in Europa ammontava a 33 miliardi di dollari e non mostra segni di arresto.

Cosa sta succedendo in Europa?


Il continente ha visto un boom di finanziamenti di capitale di rischio nell'ultimo decennio, sei volte cresciuto in quel periodo fino a 24 miliardi di dollari nel 2020. Sebbene sia inferiore ai 73,6 miliardi di dollari raccolti dall'ecosistema statunitense nel 2020, ha visto 1,5 volte il tasso di crescita rispetto agli Stati Uniti. nello stesso periodo.


Il mercato delle startup sta vivendo un momento in tutto il mondo, ma poche regioni possono tenere una fiamma in Europa quando si tratta di investimenti in capitale di rischio quest'anno. Rispetto allo scorso anno, i finanziamenti di venture capital in Europa sono aumentati del 239%, posizionandosi davanti a tutti gli altri mercati.

Settori europei di punta.


I settori che hanno visto i maggiori finanziamenti nella fase avanzata includono la sicurezza informatica, l'assistenza sanitaria, i servizi finanziari, l'e-commerce e l'intelligenza artificiale profonda.


Nel secondo trimestre, 235 società globali finanziate da venture sono diventate pubbliche e una delle otto più apprezzate è Oatly, un'azienda svedese di alimenti e bevande che produce alternative ai prodotti lattiero-caseari dall'avena, per 10 miliardi di dollari.


La più grande acquisizione del trimestre è andata alla società di telecomunicazioni spagnola Telxius, che è stata acquisita da American Tower Corporation Europe per 7,3 miliardi di dollari.


I costi della criminalità informatica a livello mondiale raggiungeranno i 6 trilioni di dollari all'anno quest'anno. Con la pandemia è arrivata un'impennata nello scambio e nell'archiviazione dei dati, che ha comportato un aumento delle minacce alla sicurezza informatica. Molte startup di cybersecurity sono emerse per contrastare le minacce, salvaguardare i dati e proteggere le informazioni aziendali, e spiccano le startup europee.


Ledger, con sede in Francia, è un fornitore di sicurezza delle risorse digitali che ha raccolto $ 380 milioni di serie C a giugno. Spanish Internxt vuole essere "il Coinbase dello storage decentralizzato" e ha raccolto un round di semi da $ 1 milione.


La francese Bfore.ai, una società sostenuta da TheVentureCity, è all'avanguardia. Forniscono elenchi di domini dannosi previsti dall'intelligenza artificiale prima che diventino attivi utilizzando la tecnologia di intelligenza artificiale combinata con un'infrastruttura di osservazione iperscala e API moderne.


L'Europa sta vivendo un boom storico quando si tratta di investire nelle startup. Si prevede che il continente continuerà questa tendenza ottimista al rialzo e non solo continuerà ad attirare più finanziamenti, ma creerà l'ambiente necessario per far prosperare le startup.


Perché ora?


La pandemia si sta leggermente attenuando e gli investitori sono ottimisti. Gli investimenti sono fuori scala e la concorrenza è tornata rispetto al 2020, un anno di incertezza, turbolenze e difficoltà finanziarie.


L'aumento esponenziale della crescita nel primo mondo può essere attribuito alla lenta ma costante ripresa dallo shock della pandemia e agli inventori ottimisti all'interno dei mercati.


"La risposta più accurata è probabilmente la più semplice", ha scritto Jeff Somer per il New York Times all'inizio di quest'anno. "Le cose erano così terribili un anno fa, non avevano altro posto dove andare se non salire". Il capitale di rischio non solo è aumentato, ma è salito alle stelle.

Ciao 2021! Il secondo trimestre è aumentato di oltre il 170%.


Rispetto ai numeri dell'anno scorso, l'aumento del 239% del secondo trimestre è stato sorprendente. Con 38 miliardi di dollari di valore dell'operazione, il secondo trimestre è aumentato dell'89% rispetto al trimestre precedente.


L'Europa sta vivendo un boom storico quando si tratta di investire nelle startup. Si prevede che il continente continuerà questa tendenza ottimista al rialzo e non solo continuerà ad attirare più finanziamenti, ma creerà l'ambiente necessario per far prosperare le startup.


Il rapporto VentureCity riassume: "Mentre intere industrie continuano a essere trasformate e settori vengono continuamente sconvolti, se c'è una cosa certa, è che sarà emozionante da guardare".


Divulgazione: questo articolo cita un cliente di una società di portafoglio Espacio.


3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti